Il Condominio

Per la compravendita basta l'Ape condominiale

di Silvio Rezzonico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Il condominio di 7 piani (nel quale abito come proprietario di un appartamento sito al secondo piano) è in possesso di attestato di certificazione energetica valido sino al 9 ottobre 2019 indicante classe G. In caso di locazione o vendita del mio appartamento, tale attestato è utilizzabile o ne occorre uno specifico?

Da L'Esperto Risponde

Nel caso del lettore, l'attestato di certificazione energetica è valido sino al 9 ottobre 2019 e deve essere allegato ai contratti di vendita, di trasferimento a titolo gratuito degli immobili e alle nuove locazioni anche di una singola unità.
A norma dell'articolo 6, comma 10, del Dlgs 192/2005 - come modificato dal Dl 63/2013 - “l'obbligo di dotare l'edificio di un attestato di prestazione energetica viene meno ove sia già disponibile un attestato in corso di validità, rilasciato conformemente alla Direttiva 2002/91/CE”.
Peraltro – per le Regioni che hanno varato proprie discipline dell'ACE – continua a valere la norma locale, per effetto della clausola di cedevolezza, contenuta nell'art. 17 del Dlgs 192/2005.


© RIPRODUZIONE RISERVATA