Il Condominio

SE UN ALLOGGIO «INVADE» IL CONDOMINIO VICINO

LA DOMANDA
Il mio appartamento si sviluppa su due fabbricati confinanti ma indipendenti, separatamente indicati al Catasto, che hanno accesso da strade e numeri civici diversi, appartenenti a due condomìni diversi, gestiti da due diverse amministrazioni. Il mio appartamento ha accesso da uno solo dei due fabbricati, e, anzi, esso non è neanche raggiunto dalle scale del secondo fabbricato (che si fermano al piano inferiore). In pratica, il mio appartamento "penetra" nel secondo fabbricato senza goderne dei servizi.Con riferimento alla tabella millesimale per le spese di amministrazione, in quale delle due tabelle millesimali dev' essere inclusa l'area dell'appartamento che penetra nel fabbricato attiguo? In quella del condominio dal quale l'appartamento ha accesso o nell'altra?

Salve diverse previsioni degli atti notarili e del regolamento condominiale contrattuale, l’appartamento deve ritenersi appartenere al condominio dal quale il lettore ha accesso, posto che nessuna utilizzazione può essere riconosciuta a favore dei proprietari dell’altro condominio.Sotto questo profilo, la tabella millesimale deve fare riferimento all’appartamento sito nel condominio nel quale le opere e i manufatti servono all’uso e al godimento comune (articolo 1117, n. 3, del Codice civile).

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA