Il Condominio

OPPORTUNO L'ADEGUAMENTO DELLA SALA CONDOMINIALE

LA DOMANDA
Un condominio è dotato di saletta condominiale situata nel parco condominiale, in un edificio indipendente. Il complesso è stato costruito negli anni 70. I condòmini possono utilizzare la saletta per feste di compleanno o eventi ricreativi privati, ai quali partecipano anche persone non residenti nello stabile (su invito dei residenti).Vi sono obblighi di legge riguardanti la sicurezza della saletta e i suoi impianti? Ad esempio, non sono installati maniglioni antipanico e le vetrate non sono di tipo antifortunistico. Quali sono i rischi a carico dell'amministratore e dei proprietari?Visto che non si tratta di luogo pubblico, né viene affittata a terzi, né vi viene svolta attività con un rilievo di tipo economico, in che cosa consiste la messa a norma della struttura?

Non vi sono di per sé obblighi di legge riguardanti la sicurezza della saletta in questione e i suoi impianti. Tuttavia, rientrando tra i beni comuni/condominiali ed essendo un luogo utilizzato per feste di compleanno o eventi ricreativi privati, è consigliabile che sia la saletta (anche se non aperta "al pubblico") sia i relativi impianti (ad esempio, quello elettrico, di riscaldamento eccetera) si adeguino alle norme di sicurezza. Infatti, in linea generale, è bene ricordare che, anche se non è obbligatorio per tutti gli edifici avere il certificato prevenzione incendi (Cpi), le norme antincendio vanno sempre rispettate. Se non sono rispettate, è responsabile il proprietario o l'amministratore del condominio.Se si tiene in considerazione, inoltre, che, nel caso in cui dovessero verificarsi eventi dannosi, l’orientamento giurisprudenziale individua, oltre alla responsabilità civile del condominio e/o dell’amministratore, anche una responsabilità penale dell’amministratore stesso nell’ambito del capoverso dell’articolo 40 del Codice penale («non impedire un evento che si ha l’obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo»), risulta evidente che l’amministratore ha la necessità di informarsi in modo serio e approfondito, e di agire con immediatezza se vuole tutelarsi da problematiche giudiziarie.Inoltre, non essendo stata fornita una precisa indicazione delle caratteristiche della saletta condominiale (ad esempio, grandezza, capienza massima di persone, numero di vie di fuga) e dei relativi impianti, per evitare di incorrere in possibili responsabilità, sarebbe consigliabile che l’amministratore di condomino facesse fare un sopralluogo ai Vigili del fuoco, al fine di valutare le caratteristiche tecnico/strutturali della saletta condominiale e comprendere, così, quali siano gli eventuali interventi necessari per metterla a norma.

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA