Il Condominio

LA SERVITÙ SI COSTITUISCE CON L'APPROVAZIONE DI TUTTI

LA DOMANDA
Vorrei realizzare un piccolo ampliamento della mia abitazione, il quale comporterebbe una riduzione della distanza dal confine del mio fabbricato da cinque a 3,3 metri. Per fare questo è necessario costituire un atto di servitù con i proprietari del condominio che insiste sul lotto rispetto al quale mi avvicino al confine. Secondo le normative vigenti, è necessaria l'approvazione all'unanimità da parte dell'assemblea condominiale o basta la maggioranza? I proprietari possono delegare l'amministratore di condominio per la firma dell'atto? Se sì, serve l'unanimità per la delega oppure è sufficiente la maggioranza?

Al fine di costituire una servitù in ambito condominiale occorre l’approvazione dei 1000/1000 dei condòmini, i quali possono delegare l’amministratore a rappresentarli per la "firma dell’atto", occorrendo però una speciale procura notarile che dovrà essere rilasciata da tutti i condòmini in favore dell’amministratore.

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA