Il Condominio

Variazione superficie appartamento

di Silvio Rezzonico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Se la superficie calpestabile di un appartamento condominiale varia, nel mio caso si è recuperata la zona del sottotetto che insiste sull'appartamento stesso, devono essere adeguati i millesimi relativi alle spese condominiali oppure rimangono gli stessi? Com'è possibile se il sottotetto è proprietà esclusiva del proprietario sottostante oppure è proprietà comune condominiale? Preciso che per illuminare i nuovi locali ricavati nel sottotetto sono previsti infissi inseriti nel tetto. In caso di riparazioni future del tetto o di infiltrazioni causate dai nuovi lavori le spese sono a carico del proprietario del sottotetto o di tutti i condomini?

Da L'Esperto Risponde

Alla revisione delle tabelle millesimali di gestione di cui parla il lettore deve darsi corso ove sussistano i presupposti di cui al novellato art. 69, disp. att. c.c., tenendo presente che i millesimi possono essere rettificati o modificati all'unanimità o con la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà dei millesimi dell'intero edificio (art. 1136, secondo comma, Codice civile), quando sussistano incrementi di superficie delle unità immobiliari, con alterazione di più di un quinto del valore millesimale dell'unità incrementata (gli incrementi inferiori a tale soglia sono invece irrilevanti). Per gli interventi di riparazione degli accessori del sottotetto, le spese relative sono a carico del proprietario del sottotetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA