Il Condominio

Ripartizione spese in attesa del recupero delle morosità

di Paola Pontanari

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
La morosità nel pagamento delle quote condominiali da parte di alcuni condòmini ha comportato di avere debiti di rilevante entità. Nell'attesa che si concretizzino i decreti ingiuntivi, chiedo quale sia la maggioranza necessaria affinché, nel corso di una assemblea condominiale, sia approvata la ripartizione dei debiti tra i condòmini solvibili: ciò, al fine di evitare una eventuale interruzione dei servizi da parte delle ditte fornitrici dei servizi stessi.

Da L'Esperto Risponde

I condòmini non morosi, al fine di evitare una eventuale interruzione dei servizi da parte delle ditte fornitrici possono decidere di anticipare le somme dovute dai condomini morosi.
La restituzione di quanto anticipato per far fronte ai debiti, potrà avvenire volontariamente o essere richiesta forzatamente al condomino moroso. Tuttavia, la possibilità per i condomini adempienti di farsi carico dei debiti dei condomini morosi, che spesso avviene nella pratica, è da considerarsi lecita se tutti i condòmini (escluso i morosi, ovviamente) all'unanimità decidono di accollarsi quella parte di debito. La decisione presa a maggioranza dall'assemblea, invece, è da ritenersi nulla e come tale impugnabile da ogni condomino in qualunque momento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA