Il Condominio

Montacarichi per legna individuale e permessi

di Paola Pontanari

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Installazione di un montacarichi per la legna, da parte di un singolo condomino. E' sufficiente la sola autorizzazione dell'assemblea (maggioranza dei condomini) o l'amministratore deve pretendere anche le altre autorizzazioni, se previste dalla legge, rilasciate dalle relative autorità (tipo vigili del fuoco o Asl)?

Da L'Esperto Risponde

Dato che la finalità dell'installazione di un montacarichi a legna è quella, appunto, di sollevare il predetto materiale e non viene utilizzato, invece, per abbattere le barriere architettoniche - in quanto non risolve il problema dell'accesso delle persone in condominio la relativa disciplina non va inquadrata nell'installazione degli ascensori e simili. Il condomino che intenda installare un montacarichi a legna - sempre che non leda il decoro architettonico - ha diritto di presentare la proposta in assemblea, che dovrà deliberare con le maggioranze previste dal secondo comma dell'articolo 1136 del Codice civile - ossia la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio, in quanto siamo in presenza di un uso più intenso della cosa comune e, pertanto, dovrà esserne tutelata la relativa destinazione d'uso. Ciò, in quanto tutti i condomini hanno diritto ad un uso più intenso delle parti comuni, sicché se un condomino vuol installare un montacarichi a legna e questo non lede i diritti degli altri sulle parti comuni, può farlo a sue spese. Al riguardo, si precisa che tutte delle relative autorizzazioni dovranno essere richieste e fornite dal soggetto proprietario/utilizzatore del predetto montacarichi in quanto diretto responsabile sia civilmente che penalmente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA