Il Condominio

Dichiarazione di allaccio alla rete fognaria

di Paola Pontanari

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Un condominio per poter iniziare ad esercitare la Sua attività in un negozio sito al piano strada del condominio ha bisogno di una serie di documenti. Fra questi la certificazione di imbocco in fogna dello stabile. Trattandosi di un edificio piuttosto “datato”, l'Amministratore mi comunica che non ha copia della certificazione di allaccio alla fognatura comunale. Se voglio, però può farmi lui una dichiarazione che certifica l'allaccio. Per questa certificazione i chiede, a me condòmino, € 100,00 + Iva. E' lecito ciò?

Da L'Esperto Risponde

La certificazione relativa all'allaccio alla rete fognaria, qualora non sia tra le documentazioni in possesso dell'amministratore di condominio – dato che lo stabile è “datato” e che, nel corso di questi anni, si sono succeduti numerosi amministratori – dovrà essere richiesta alle competenti autorità comunali. I relativi costi di bolli e diritti, variano da Comune a Comune.
L'amministratore non può sostituirsi alla Pubblica Amministrazione né, tanto meno, rilasciare certificati. Al più, può solo attestare che l'immobile e/o lo stabile sia allacciato o meno alla pubblica fognatura, con tutte le conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci. In quest'ultimo caso, Lei non dovrà eseguire alcun pagamento all'amministratore di condominio, pertanto la relativa richiesta non è lecita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA