Il Condominio

Nel giudizio per gravi difetti dell'immobile l'amministratore deve essere autorizzato dall'assemblea

Federico Ciaccafava

Fonte: Tecnici24

L'azione giudiziale diretta al risarcimento del danno ex art. 1669 cod. civ., esulando dai poteri meramente conservativi dell'amministratore condominiale, esige che lo stesso sia autorizzato dall'assemblea dei condomini a stare in giudizio.

Il principio è stato affermato dalla Suprema Corte in una recente pronuncia (cfr., Cass. civ. Sez. II, Ord. 15 maggio 2015, n. 10010, Pres. Piccialli, Rel. Scalisi, P.M. Celeste). Dagli atti del giudizio, precisa il giudice di legittimità, non risulta la delibera dell'assemblea che...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?