Il Condominio

A fine mandato si resta in carica, la «prorogatio» assicura la continuità

Luana Tagliolini

La «sede vacante» in condominio è sempre un problema. In realtà non che l'amministratore dimissonario o revocato scompaia, perché, anche se cessato dall'incarico è tenuto «(...) ad eseguire le attività urgenti al fine di evitare pregiudizi agli interessi comuni senza diritto ad ulteriori compensi» (articolo 1129, comma 8 cdel Codice civile).
Tale norma, cambiata dalla legge 220/2012, si applica in tutti i casi di cessazione del mandato derivanti da rinuncia, (mancata conferma), revoca assembleare, giudiziaria e automatica (articolo 71 bis ,...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?