Gestione Affitti

Locazioni commerciali: i «gravi motivi di recesso» possono riferirsi al singolo ramo d’azienda

di Rosario Dolce

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC



In tema di recesso del conduttore dal contratto di locazione, i gravi motivi di cui all'articolo 27, comma otto, della Legge n. 392 del 1978 (per cui, «Indipendentemente dalle previsioni contrattuali il conduttore, qualora ricorrano gravi motivi, può recedere in qualsiasi momento dal contratto con preavviso di almeno sei mesi da comunicarsi con lettera raccomandata») devono essere determinati da fatti estranei alla volontà del medesimo: imprevedibili e sopravvenuti alla costituzione del rapporto e tali da rendergli oltremodo gravosa...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?