Gestione Affitti

La morosità nell’affitto non si valuta a discrezione ma è predeterminata per legge

di Valeria Sibilio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

In tema di locazioni di immobili urbani, adibiti ad uso abitativo, se il conduttore, senza effettuare alcuna contestazione, ha omesso di pagare una o più mensilità del canone locativo, la valutazione della gravità e dell'importanza dell'inadempimento non è rimessa all'apprezzamento discrezionale del giudice, ma è predeterminata legalmente ai sensi degli art. 5 e 55 della legge n. 392 del 27.07.1978. Lo ha chiarito il Tribunale di Roma nella sentenza 22659 del 2019, originata dall'intimo di sfratto per morosità...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?