Gestione Affitti

L’Ape scaduto va rifatto al rinnovo contrattuale

Matteo Rezzonico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Ho affittato un appartamento nel giugno 2011, con contratto 4+4, già rinnovato nel 2015 e che verrà rinnovato a giugno 2019 (e quindi a giugno dovrò andare all’agenzia delle Entrate per registrare il rinnovo). Nel contratto vi è scritto che: «nella presente scrittura il locatore consegna al conduttore copia conforme all’originale dell’attestato di certificazione energetica, come previsto dalla legge regionale 24/2006 e sua modifica l.r. 29/6/2009 n. 10 in vigore per i contratti d’affitto dal 01/07/2010». La certificazione scade il 2 ottobre 2019. Devo rifarla subito, appena scade? Il conduttore deve darmi il permesso per far entrare il tecnico in casa? Oppure posso aspettare qualche anno e rifare la certificazione energetica in vista del rinnovo del 2023? In sintesi, il contratto di locazione può continuare se nel frattempo la certificazione scade, o c’è qualche problema (sanzione)? A questo punto è meglio rifarla prima del rinnovo di giugno 2019?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?