Gestione Affitti

Contratto d’affitto cointestato: clausola di solidarietà

Matteo Rezzonico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
In un contratto di locazione 4+4, cointestato a studenti universitari, è inserita la clausola di solidarietà nel pagamento in caso di recesso parziale. Qualora uno dei firmatari receda con regolare preavviso, i rimanenti sono obbligati a pagare l'intero canone assumendosi anche la quota del recedente, se non sostituito? Se, invece, nel medesimo contratto fosse stata indicata la quota mensile di ciascuno (in base alla tipologia di camera scelta) la regola di solidarietà e l'accollo della quota del recedente sarebbero comunque validi?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?