Gestione Affitti

LA GUIDA: le condizioni più utilizzate nei contratti di locazione di immobili

di Edoardo Valentino

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


I contratti di locazione ad uso abitativo sono una delle tipologie di patto più frequente nella vita delle persone. A tutti, prima o poi, capita di dovere sottoscrivere un contratto di locazione, sia dalla parte del locatore sia del conduttore.
Esistono diversi concetti dei quali si parla frequentemente trattando di locazioni e dei quali molte persone, pur citandoli, dimostrano di non avere piena conoscenza e padronanza.
È però necessario avere una conoscenza approfondita di tutti gli elementi dei contratti che stiamo sottoscrivendo dato che le scritture sono vincolanti tra le parti in ogni loro componente e quindi solo la conoscenza del contenuto ci può soccorrere per evitare brutte sorprese e consentirci invece di godere dell'immobile (locato o condotto) in totale serenità.
La presente mini-guida, quindi, non ha la pretesa di sostituirsi alla consulenza di un legale, ma di fornire unicamente alcuni spunti di ragionamento sugli istituti maggiormente citati in ambito di locazione di immobili (si parla di locazione e non di affitto, dato che quest'ultima tipologia contrattuale riguarda la locazione di beni produttivi, come per esempio le aziende).
Per il testo integrale della guida ai contratti di locazione (riservato agli abbonati) cliccare qui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA