Gestione Affitti

Sfratto per chi non paga le spese condominiali

Luca Stendardi

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
In un contratto di locazione di un immobile a uso di abitazione 4+4, il conduttore ha chiesto di poter eseguire dei lavori all’interno dell’appartamento, consistenti nello spostamento di una tramezza (muro non portante) al fine di ampliare una camera. Il proprietario non ha dato il suo consenso e, per tutta risposta, l’inquilino ha deciso di non pagare più le spese condominiali (per la parte di sua competenza), mentre continua a pagare i canoni di affitto. Cosa può fare il proprietario in questi casi? Il mancato pagamento delle spese condominiali può legittimare la risoluzione ipso iure del contratto, dato che la clausola contrattuale che la prevede fa riferimento non sono ai canoni di affitto ma anche agli oneri accessori?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?