Gestione Affitti

Con la sola riduzione del canone l'Ape non è obbligatorio

di Rezzonico Matteo

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Ho dato in affitto un locale ad uso commerciale. I sei anni scadranno l'anno prossimo. A suo tempo non era stato allegato l'APE, di cui neanche oggi sono in possesso. Per andare incontro al conduttore abbiamo concordato un abbassamento del canone di locazione sino alla scadenza contrattuale. Tutto ritornerà come prima in caso di mancata disdetta. La modifica riguarda solo il canone. Registrando l'accordo mi sarà chiesto di allegare l'APE?

Da L'Esperto Risponde

A nostro giudizio – salvo la normativa regionale - la risposta è negativa. Ed infatti, la riduzione del canone non comporta sempre e comunque “novazione contrattuale”, a norma degli articoli 1230 e seguenti del Codice civile. Si veda, in questo senso, per tutte, Cassazione 9 marzo 2010, numero 5673, secondo cui “perché vi sia novazione…non è sufficiente la variazione della misura del canone o del termine di scadenza, trattandosi di modificazioni accessorie; è invece necessario, oltre al mutamento dell'oggetto o del titolo della prestazione, che ricorrano gli elementi dell'animus e della causa novandi”. L'attuale formulazione dell'articolo 6 del Decreto Legislativo 192/2005 – anche a seguito delle modifiche introdotte dal Decreto Legge 145/2013, (ma già in precedenza) – prevede l'obbligo di allegazione dell'APE per “…i nuovi contratti di locazione…”. In quest'ottica, l'Ufficio del Registro, nulla dovrebbe eccepire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA