Dalle Associazioni

Nomisma: l’affitto ha valenza sociale, l’edilizia pubblica va tutelata

L'elevata incidenza dell'affitto tra le fasce più fragili dal punto di vista economico della popolazione attribuisce al segmento della locazione un'elevata valenza sociale: lo afferma Luca Dondi, Amministratore Delegato di Nomisma rispetto all'audizione di ieri dell’Istat in Commissione Finanze della Camera riguardante la “nuova Imu” «È di tutta evidenza - ha spiegato Dondi - come la sotto dotazione di edilizia residenziale pubblica finisca per attribuire all'offerta abitativa privata un imprescindibile ruolo di argine al dilagare di forme di povertà e marginalità. In tale quadro, diventa fondamentale la salvaguardia di tale ruolo attraverso strumenti di garanzia della redditività che riducano l'emorragia verso forme di locazione di breve periodo che, se da un lato, accrescono l'attrattività delle città e le possibilità di ritorno per i proprietari, dall'altro, privano il mercato di quello che negli ultimi tempi è diventato il principale, se non l'unico, strumento di inclusione sociale per le famiglie più povere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA