Dalle Associazioni

Confedilizia: lavorare con Confcommercio per una vera service tax

Il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, ha rivolto un invito a Confcommercio facendo seguito all’idea di una nuova seervice tax: «Il Presidente di Confcommercio Sangalli propone di accorpare Imu e Tasi in un'unica imposta. L'intento, che è quello di semplificare la tassazione locale, è certamente condivisibile. La soluzione, però, deve essere ambiziosa, e non limitarsi ad una mera sommatoria di imposte esistenti. Occorre dare vita a un tributo effettivamente legato ai servizi, a carico dei detentori degli immobili, deducibile dal reddito di persone fisiche e imprese, e tale da superare l'attuale sistema di imposizione patrimoniale attraverso una concezione più moderna. Solo così si raggiungerebbe l'obiettivo di una maggiore equità per i contribuenti e di una più virtuosa gestione dei servizi da parte dei Comuni. A Confcommercio proponiamo di lavorare insieme in questa direzione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA