Dalle Associazioni

Pignorabilità del conto corrente e fondo speciale debiti al convegno Anaci di domani

L'Associazione Nazionale degli Amministratori Condominiali e Immobiliari fa rotta da Stresa a Baveno per il tradizionale appuntamento dedicato agli aspetti giuridici del condominio.
Verificare i criteri per evitare l'impugnabilità della nomina di amministratore, soprattutto in riferimento all'assenza del registro dell'anagrafe condominiale o ad una sua mancata compilazione, indagare le conseguenze delle condizioni di morosità in rapporto all'erogazione dei servizi come gas o luce, chiarire le questioni legate alla costituzionalità dell'installazione della banda larga nei condomini, definire la composizione e l'approvazione del rendiconto condominiale: sono questi alcuni dei maggiori temi che saranno affrontati nel corso del Convegno nazionale di ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) di Baveno domani, 8 marzo, dal titolo “I Rapporti di debito e credito in condominio”, dedicato al ruolo della giurisprudenza e del diritto nelle attività condominiali.
In particolare sarà il rapporto tra applicazioni legislative e la sicurezza a caratterizzare il filo conduttore di un appuntamento dai forti connotati giuridici che è divenuto ormai tradizione per il mondo degli amministratori, iniziato e proseguito ininterrottamente a Stresa dal 2007 sino a toccare questa volta le sponde di Baveno sullo splendido lago Maggiore: un momento per approfondire e riflettere sui molteplici aspetti di carattere legislativo che investe la gestione del condominio, come quelli fiscali, oltre alla sicurezza, con specifico riferimento a quella statica e antisismica: «Un amministratore deve sapere se e come il patrimonio immobiliare da lui gestito è certificato, se si trova in zona sismica ed eventualmente in quale area, ed in questo senso le nozioni giuridiche sono determinanti, viste le sue responsabilità.
L'amministratore è investito da una molteplicità di fattori, penso ad esempio alla domotica e Smart city che rappresenta il nostro futuro, all'utilizzo delle tecnologie domestiche, aspetti, questi, rispetto ai quali le nozioni giuridiche sono trasversali e li compendiano», spiega il Presidente di ANACI Francesco Burrelli nel presentare i contenuti dell'evento al quale prenderanno parte i magistrati Scarpa, Triola, Chiesi, Rota, Benedetti, oltre ad altri illustri relatori, come i professori Carnevali, Amagliani e ai componenti del centro studi nazionale che interverranno sui temi della pignorabilità, del conto corrente del condominio, del fondo speciale per far fronte ai debiti condominiali, della natura giuridica del patrimonio condominiale, il ricorso al finanziamento esterno per la gestione dei servizi e parti comuni.
L'incontro di Baveno si caratterizza anche per due altri significativi momenti. Il primo è la presentazione del volume “Il condominio, alcuni approfondimenti”, curato da Edoardo Riccio e Roberto Triola, in cui vengono trattate le diverse attività che richiede la gestione complessa di un condominio, dalla responsabilità civile alla fiscalità, dall'aggiornamento professionale alla sicurezza, dagli spazi comuni come garage e parcheggi, all'amianto, sino alla morosità e molto altro.
Inoltre è prevista la firma di un protocollo di intesa tra il Presidente ANACI Francesco Burrelli e Daniela Aschieri – Presidente Progetto Vita, finalizzato alla promozione del “Condominio Cardioprotetto”, il primo progetto su scala nazionale ideato per sensibilizzare sulla prevenzione dell'arresto cardiaco improvviso nei condomini e con l'obiettivo di favorire tra gli Amministratori ANACI una nuova cultura della sicurezza e della sostenibilità della vita delle persone,che vivono in condominio. Proprio a Baveno è prevista infine la consegna da parte di ANACI di un defibrillatore al Preside delle scuole medie di Omegna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA