Dalle Associazioni

Accordo Anaci-Iredeem per un defibrillatore in ogni condominio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Un defibrillatore per Villa Olimpia, punto vivo nel cuore di Verbania, sede dell'università della terza età, di un ristorante sociale, di un parco giochi accessibile ai bambini diversamente abili. Il dono è stato consegnato (questa mattina, 23 marzo) da ANACI, in collaborazione con Iredeem, a Marinella Franzetti, vice sindaco del comune di Verbania, nell'ambito degli Stati Generali dedicati agli aspetti legali della professione dell'amministratore, organizzati dalla più grande associazione italiana degli amministratori di condomini, che si stanno svolgendo in questi giorni a Stresa.
Sono 60.000 gli arresti cardiaci che avvengono ogni anno in Italia, di cui il 70% in casa. Di fronte a questi dati Anaci ha scelto di firmare un protocollo di intesa con Irideem per promuovere in tutte le province italiane la dotazione nei maggiori condomini di defibrillatori ad un prezzo agevolato. La percentuale di sopravvivenza è superiore al 40% utilizzando un defibrillatore entro 3-4 minuti.
«Noi abbiamo anche un ruolo sociale, certo non siamo medici né possiamo esserlo - ha affermato Francesco Burrelli, Presidente Anaci - ma la nostra responsabilità circa la sicurezza degli edifici comporta anche l'assunzione di questo tipo di impegno. Casi di arresto cardiaco possono capitare e capitano nei condomini per cui riuscire a garantire la presenza di tali strumenti è un contributo verso i cittadini. Non vorremmo che la nostra indifferenza possa causare la perdita di vite umane».
«l defibrillatore è una macchina intelligente - ha esordito Gianni Baravelli, direttore marketing Iredeem - che entra in funzione solo in presenza effettiva di infarto ed è facilmente utilizzabile anche da soccorritori non professionisti. Questo accordo con Anaci vuole essere un modo di sensibilizzare gli inquilini alla salute e alla sicurezza delle persone per essere in grado di salvare una vita».


© RIPRODUZIONE RISERVATA