Dalle Associazioni

Professione al centro: studio, tasse, pensione

di Eugenio Antonio Correale

Bisogna puntare sulle esigenze concrete dell’amministratore: tasse, previdenza, organizzazione dello studio, i nodi della professione che raramente vengono affrontati nei convegni e nella formazione in generale, perché tutti sono concentrati sulle sue attribuzioni, sulle sue responsabilità e sui requisiti di onorabilità e di competenza ormai fissati dalle norme giuridiche.

Minore attenzione viene invece dedicata all'amministratore professionista, ai modi di esercizio della professione ed alla organizzazione degli studi dai quali dipende la quotidiana conduzione degli edifici in condominio.

Poco si parla di apprendistato, dei modi di ingresso alla professione, dei processi che devono governare e presidiare il perfetto funzionamento delle gestioni condominiali.

Le scelte di fondo, sulla organizzazione degli studi in forma personale, in forma associata o sotto l'ombrello di società meritano invece grande riflessione.

Interessano anche i risvolti economici e funzionali di tali scelte, per i loro riflessi sull'imposizione tributaria, sulle coperture assicurative, sulle posizioni previdenziali, sulla possibilità di non disperdere il patrimonio di conoscenze e di organizzazione quando il professionista cessa la sua attività.

Il 16 ottobre prossimo (inizio dalle ore 17 in viale Sabotino 22 a Milano) , con l'inaugurazione della nuova stagione delle sue attività culturali, Anaci Milano sarà impegnata quasi per intero nell'approfondimento ed alle informazioni su questi argomenti.

I partecipanti al 47° corso di Formazione organizzato da Anaci Milano potranno così intraprendere il loro percorso formativo partendo dalle basi più concrete: come e con quali strumenti svolgere la futura attività professionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA