Dalle Associazioni

Anaip: cessione del credito e maggiori agevolazioni per tutti i condòmini

«Uno dei settori trainanti dell'economia italiana è sicuramente quello dell'edilizia, in merito al comparto privato invitiamo Governo e Parlamento a guardare con più interesse alle ristrutturazioni condominiali ed alla riqualificazione energetica degli immobili. Ricordiamo loro che sono oltre 1.200.000 gli edifici in condominio e che prevalentemente necessitano di ristrutturazioni e messa in sicurezza, per non parlare del fatto che solo una minima parte è adeguato alla normativa antisismica».
Lo chiede l'ANAIP (Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari Professionisti).
«Per questo - precisano dall'Associazione degli amministratori - riteniamo che sarebbe di grande utilità per tutto l'indotto del settore dell'edilizia incrementare le agevolazioni per i condomìni, andando oltre le detrazioni fiscali e la cessione del credito a vantaggio dei condomini incapienti. Operazione, quest'ultima, sicuramente lodevole, ma che riteniamo insufficiente a sbloccare le ristrutturazioni e la riqualificazione degli edifici in condominio.
Vista l'attenzione dimostrata in questo ambito dal Vice Ministro dell'Economia Enrico Morando, come ha sottolineato anche nel corso del nostro convegno dello scorso marzo al Senato, auspichiamo un suo intervento nella manovra di bilancio all'esame della Camera, volto ad incrementare con più coraggio le agevolazioni per il condominio nella sua interezza, rispetto a quanto sia stato fatto negli ultimi anni. Come Associazione – concludono dall'ANAIP - siamo sempre disponibili a collaborare con le Istituzioni valutando, alla luce della nostra esperienza, eventuali proposte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA