Dalle Associazioni

Affitti brevi: A.N.A.M.A. all'attacco

L'associazione degli agenti immobiliari presenta un emendamento al decreto mille proroghe, in approvazione alla Camera. A.N.A.M.A., in accordo con Confesercenti, ha presentato un emendamento al decreto legge 50/2017 in discussione alla camera, chiedendo di metter mano alla normativa sugli affitti brevi.
L'aggiustamento indicato dall'associazione degli agenti immobiliari e da Confesercenti, è quello di togliere l'obbligatorietà agli operatori immobiliari, di svolgere il ruolo di esattori delle imposte, mantenendo al limite l'impegno di comunicare all'Agenzia delle Entrate, la firma del contratto di affitto breve.
In sostanza, l'associazione guidata da Paolo Bellini non si tira indietro nello svolgere la funzione di garante del rispetto delle norme sul fisco, ma non accetta di dover gravare la categoria di un'altra incombenza che non rientra tra le prerogative della stessa, salvo, dichiara il Presidente Nazionale Bellini che «Non rivediamo la normativa più in generale, immettendo diritti e tutele professionali in capo agli agenti immobiliari, che oggi sono trattati alla stregua pure imprese commerciali, quando invece si reclama un attività prettamente professionale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA