Dalle Associazioni

La formazione Anaci entra a scuola

Un defibrillatore donato alla scuola Armando Diaz, rappresentata dalla dirigente Fiorella Ricciardi, è stato il biglietto da visita con cui Anaci (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) si è presentata ad Olbia in occasione del proprio corso di formazione periodica organizzato il 3 e 4 marzo, alla presenza della presidente provinciale Roberta Porcheddu, di un assessore comunale e di numerosi associati.
Non è il primo contributo offerto da Anaci all'istituto - si legge nel comunicato dell’Associazione - essendo stato preceduto due anni fa dall'omaggio di alcuni computer: «Il nostro obiettivo è anche quello di sensibilizzare la fasce più giovani alla sicurezza e al risparmio energetico nelle strutture immobiliari - ha spiegato il Presidente Francesco Burrelli - Vogliamo far crescere la cultura della formazione e della socialità a partire dalle nuove generazioni. Ecco il perché della nostra vicinanza al mondo delle scuole, qui ad Olbia e nel resto d'Italia».
Proprio il tema della sicurezza condominiale è stato al centro dell'appuntamento di Olbia al quale Anaci, nei suoi livelli nazionali, si è presentato con una nutrita delegazione comprendente diverse figure dell'Associazione: Tesoriere, Vicario, Presidente, Revisore dei conti, Direttore Centro Studi Nazionale e componente di giunta Nazionale, «La nostra associazione - ha detto ancora Burrelli - è a disposizione di tutti i territori allo stesso modo, senza alcuna distinzione di dimensione e geografica. Soprattutto dopo il Congresso di Verona svoltosi a dicembre, la nostra linea guida continua ad essere più che mai quella della formazione poiché riteniamo che l'aggiornamento continuo e puntale ci permetta di continuare ad essere un punto di riferimento per gli stessi cittadini, che vanno accompagnati e adeguatamente sollecitati».
Impianti elettrici e di riscaldamento, amianto, valutazione del rischio, sulla base della legge 81/2008, la declinazione dell'argomento sicurezza è stata ampia nell'appuntamento di Olbia e così pure quello delle normative fiscali rispetto a cui è stato approfondito anche il focus sulla trasmissione telematica dei dati relativi alle agevolazioni su recupero edilizio e risparmio energetico, spostato al sette marzo anche dopo l'intervento presso il Governo della stessa Anaci. Un ulteriore momento significativo dell'appuntamento è stato infine quello inerente la certificazione, con particolare riferimento ad UNI 10801.
«Tutti argomenti per noi fondamentali - ha concluso Burrelli - e che è bene affrontare periodicamente per rendere sempre più elevato il livello della formazione dei nostri iscritti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA