Dalle Associazioni

Nuova guida Anit su contabilizzazione e termoregolazione

Nel corso del 2015 Anit ha sviluppato - in collaborazione con professionisti associati e simpatizzanti - uno studio su circa 40 edifici esistenti oggetto di riqualificazione energetica per RSE S.p.A. (Ricerca Sistema Energetico). Oltre a studiare gli aspetti energetici ed economici legati agli interventi di efficientamento energetico, sono stati realizzati e compilati da parte degli utenti, questionari per valutare i benefici di comfort e fruibilità. I risultati ottenuti evidenziano quanto premesso: isolare termicamente l'involucro dell'edificio migliora il comfort invernale ed estivo!
Premesso il comfort, vi è anche l'aspetto del risparmio energetico annesso all'intervento. Gli interventi di isolamento termico su alloggi termoautonomi e su villette o edifici di singola proprietà hanno ovviamente come conseguenza una riduzione dei consumi e quindi un risparmio energetico ed economico annesso. Se l'impianto al servizio dell'edificio “legge bene” l'esigenze dell'utenza, il risparmio economico è maggiormente garantito. Edifici che sono sempre più ben isolati, hanno consumi attesi sempre più ridotti aiutati dall'installazione di impianti sempre più “regolabili”.
Gli edifici esistenti con unità immobiliari termoautonome collegate ad impianti di riscaldamento centralizzati possono essere isolati termicamente?
Sarà efficace l'intervento di isolamento termico?
Il comfort interno, come premesso, può solo migliorare e quindi sicuramente l'utente vedrà il beneficio di un ambiente maggiormente fruibile.
E i consumi energetici e le spese annesse?
L'introduzione degli obblighi legati alla contabilizzazione del consumo volontario degli utenti in queste tipologie di edifici è un vigoroso passo avanti nella direzione di valorizzare al meglio anche la riduzione delle spese resa possibile dagli interventi di isolamento termico delle strutture opache e trasparenti.
La Nuova Guida ANIT proposta, riservata agli associati, è quindi fortemente legata alle opportunità che emergono grazie all'introduzione del concetto di “pagare quanto si consuma”. Più sono isolato termicamente, maggiore sarà il comfort, minore il consumo e minore la spesa legata al servizio. Negli edifici esistenti, l'auspicio è che il mondo professionale sensibilizzi l'utenza alla valorizzazione degli obblighi di contabilizzazione introdotti poiché si ritiene il tutto rilevante ai fini della promozione del risparmio energetico in edilizia, della riduzione delle emissioni di CO2 e del miglioramento del comfort.


© RIPRODUZIONE RISERVATA