Dalle Associazioni

Saldo Imu-Tasi del 16 dicembre: l’assistenza di Confedilizia Treviso

Venerdì 16 dicembre scadrà il termine per il versamento della seconda rata, a saldo,
dell'IMU e della TASI relative all'anno 2016. Lo ricorda la Confedilizia di Treviso,
precisando che, sia per l'una, sia per l'altra imposta, il versamento della prima rata (50%)
andava effettuato (entro il 16 giugno scorso) sulla base delle aliquote e delle detrazioni
valide per il 2015, mentre il versamento della rata a saldo di quanto dovuto per l'intero
2016 – da effettuarsi entro il 16 dicembre prossimo – va eseguito, a conguaglio, sulla
base delle delibere comunali pubblicate sull'apposito sito delle Finanze alla data del 28
ottobre. In caso di mancata pubblicazione entro il termine anzidetto, si applicano, anche in
sede di versamento del saldo, aliquote e detrazioni valide per il 2015.
La principale novità di quest'anno – segnala Confedilizia di Treviso – riguarda gli
immobili locati con contratti a “canone concordato”: gli stessi infatti, godono
dall'1.1.'16 di una riduzione di imposta, stabilita dalla legge, pari al 25%. I contribuenti che
in occasione del versamento della prima rata non erano a conoscenza di tale normativa –
oppure che abbiano deciso di eseguire il pagamento dell'acconto sulla base delle sole
regole valide nel 2015 – potranno adesso, in sede di saldo, godere della riduzione in
questione, effettuando i relativi conteggi.
Presso la sede della Confedilizia di Treviso, Riviera Garibaldi n. 19 (tel. 0422/579703, Fax 0422/574436, e-mail: info@confediliziatreviso.it) è istituito un servizio di assistenza e consulenza per il pagamento sia dell'IMU sia della TASI. In particolare, gli uffici dell'Associazione forniranno informazioni su aliquote e detrazioni decise dal Comune, effettueranno il calcolo delle imposte dovute attraverso il programma informatico della Confedilizia, daranno supporto nella compilazione di bollettini e modelli di versamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA