Dalle Associazioni

Confedilizia: sotto esame alla Camera gli incentivi per gli affitti

Nelle prossime ore - segnala Confedilizia - saranno esaminati alla Camera i maggiori nodi della manovra di bilancio. «Fra le proposte sul tavolo ve ne sono alcune, suggerite dall’Associazione, che mirano ad affrontare almeno qualcuna fra le maggiori urgenze di un settore immobiliare fiaccato da una tassazione patrimoniale esasperata.
È il caso, ad esempio, degli interventi per detassare una parte degli affitti abitativi, con il rinnovo della cedolare secca al 10% e la riduzione di Imu e Tasi per i contratti a canone calmierato. Vi è, inoltre, la previsione della cedolare secca per le locazioni commerciali, almeno in via sperimentale, per intervenire sulla piaga dei locali vuoti e della desertificazione delle città.
«Sono misure - afferma Confedilizia - che presentano oneri limitatissimi, specie se confrontati con gli aumenti di tassazione subiti dal comparto immobiliare a partire dalla manovra Monti. Procedere al loro varo è, quindi, solo una questione di volontà politica. Del Parlamento e del Governo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA