Dalle Associazioni

Risoluzione in commissione Finanze: sì alla cedolare secca anche per i negozi

Il Presidente di Federproprietà Massimo Anderson ha reso noto con soddisfazione che in commissione Finanze della Camera, presentata da diversi partiti, tra cui il PD e Scelta civica, primo firmatario l'on. Pietro Laffranco, è stata approvata la risoluzionen. 7/00964 che impegna il Governo ad assumere iniziative per «estendere le norme attualmente in vigore sulla cedolare secca anche alle locazioni ad uso diverso dall'abitazione».
La proposta era stata lanciata a Roma il 6 aprile 2016, dal Coordinamento Dei Proprietari Immobiliari (Arpe - Federproprietà, Confappi e Uppi), in un convegno tenutosi presso l'Hotel nazionale a piazza Montecitorio al quale aveva partecipato, tra gli altri, lo stesso on. Laffranco.
«L'auspicio – ha concluso Anderson – è che, come già avvenuto per la cedolare secca ad uso abitativo, questo comporti un numero sempre maggiore di locazioni e quindi uno stimolo per il commercio, il rifiorire dei negozi di vicinato e una ripresa degli affari delle imprese sul territorio con aumento dei posti di lavoro sia nel settore giovanile che non».


© RIPRODUZIONE RISERVATA