Dalle Associazioni

Renzi a Confedilizia: la polizza casa obbligatoria non è all'ordine del giorno

L'introduzione di una polizza assicurativa obbligatoria per gli immobili «non è
all'ordine del giorno e non penso sia la soluzione». Lo ha detto il Presidente del Consiglio,
Matteo Renzi, rispondendo al Presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, nel corso
della consultazione sul progetto Casa Italia svoltasi nella Sala Verde di Palazzo Chigi.
Secondo il Premier, caricare la classe media di nuovi oneri risulterebbe contraddittorio
dopo l'eliminazione della tassazione sull'abitazione principale.
Al Presidente del Consiglio, si legge nel comunicato. Confedilizia ha rappresentato la necessità di affrontare il tema della prevenzione attraverso tre linee direttrici: seria e rigorosa selezione dei territori e degli immobili effettivamente a rischio; rafforzamento e stabilizzazione degli incentivi fiscali, che il Governo ha già posto come priorità; responsabilizzazione delle autorità pubbliche, alle quali la legge demanda funzioni di controllo che da qualche parte si vorrebbero scaricare sui cittadini (in contrasto con la giurisprudenza, che ha ripetutamente dichiarato illegittimo il fascicolo del fabbricato, bocciato anche dal Governo Renzi).
In sede tecnica – ove ora si trasferirà il confronto con l'Esecutivo – Confedilizia
collaborerà per l'individuazione delle specifiche misure necessarie ad affrontare con
realismo e spirito innovativo un progetto che, come dichiarato dal Presidente del Consiglio, non riguarderà solo la prevenzione dal rischio sismico ma interesserà anche aspetti di riqualificazione del territorio e delle città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA