Dalle Associazioni

Banca d'italia, Confedilizia: il patrimonio immobiliare si tutela detassandolo

Il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, commenta così la relazione del presidente della Bnaca d’Italia Ignazio Visco: «Il Governatore della Banca d'Italia rileva come un'opera di ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente – di cui il nostro Paese ha assoluta necessità – avrebbe effetti importanti sull'occupazione e sull'attività economica. Confedilizia ne è convinta da sempre, tanto che da tempo sottolinea come, a questo fine, l'unica strada sia cancellare il carico di tassazione patrimoniale che colpisce gli immobili. La gravosità del peso fiscale, infatti, è tale da non consentire alla proprietà diffusa non solo di operare quell'ammodernamento che il Governatore Visco auspica, ma – in molti casi – neppure di dare luogo alle più elementari misure di mantenimento del bene. Auspichiamo, in questo quadro, che la prossima legge di stabilità prosegua nell'azione, iniziata lo scorso anno ma ancora parziale, di correzione delle politiche fiscali sull'immobiliare che hanno caratterizzato gli anni precedenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA