Dalle Associazioni

All’«AnaciDay» cresce l’amministratore-manager

di E. Sg.

Sono molte e in aumento le competenze necessarie per gestire al meglio un condominio. Con gli amministratori chiamati sempre di più a sviluppare competenze manageriali e di coordinamento tra specifiche professionalità. In questo scenario, l’AnaciDay fa tappa a Milano per una due giorni «che mette al centro il building manager e la sua formazione professionale, le aziende del settore e le istituzioni locali per creare un'occasione di confronto e aggiornamento unica, fare il punto sulle problematiche più diffuse – come il ruolo degli impianti di riscaldamento rispetto all'inquinamento – e formulare idee e proposte nuove e originali».

I temi che saranno affrontati il 29 e il 30 gennaio – con numerosi seminari e 44 stand nei tremila metri quadrati di spazio espositivo, presso lo Studio 90 in via Mecenate – andranno dalla formazione professionale alla riqualificazione energetica, dalla badante condominiale alla raccolta differenziata degli olii da cucina. E ancora, attenzione sarà dedicata alla sostenibilità, «con servizi condivisi per incrementare il valore degli immobili e la qualità della vita degli inquilini».

Promosso da Anaci Milano e Lombardia coo il patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia, l’Anaciday si presenta con un nuovo format che vuole rispecchiare i cambiamenti avvenuti nel corso degli ultimi anni che hanno trasformato l'amministratore di condominio in un vero e proprio manager.
«Consapevoli del nuovo ruolo che l'amministratore assume oggi più che mai all'interno del sistema condominio – spiega Claudio Bianchini, presidente di Anaci Lombardia – Anaci vuole creare un'occasione di incontro aggiornamento e formazione capace di rendere la figura professionale dell'amministratore sempre più competente nell'affiancare i condòmini ad affrontare scelte complesse e sempre più importanti quali la riqualificazione energetica, la casa sostenibile, la sicurezza degli edifici. Questioni che riguardano sia il benessere abitativo che quello urbano, e che toccano il valore stesso degli immobili, e quindi il patrimonio delle famiglie. Un insieme di linee guida che Anaci ha già incorporato e sottoscritto con la Carta per L'Ambiente presentata in occasione di Expo 2015».

Saranno presenti oltre 20 relatori, tra esperti, docenti e rappresentanti delle istituzioni locali, dal vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala a Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità e all'Ambiente della città di Milano, che interverranno per illustrare le ultime novità che caratterizzano i recenti decreti che riguardano la professione, gli aspetti tecnici legati alla contabilizzazione degli impianti termici e agli interventi di riqualificazione energetica, passando per i rapporti con la pubblica amministrazione e le novità legate ai termini del contenzioso.

«Nel mercato delle costruzioni in forte difficoltà, la casa è un investimento da proteggere e valorizzare – afferma Leonardo Caruso, presidente Anaci Milano –. Una condizione che deve trovarci pronti e fautori di politiche di rinnovamento. Innovazione, efficienza, riqualificazione energetica sono le tematiche che contraddistingueranno il futuro professionale della categoria, cambiando significativamente e positivamente il valore percepito dei servizi offerti dall’amministratore”.

Per partecipare all'ANACIDAY basta compilare il form presente sul sito www.anaciday.it , dove è presente una “guida virtuale” dell'evento con programma dettagliato, i temi focus della manifestazione e l'elenco delle aziende espositrici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA