Dalle Associazioni

Piccoli proprietari soddisfatti del catasto a metri quadrati

L’Uppi (piccoli proprietari) è soddisfatta per l’operazione catasto in metri quadrati. Nel comunicato firmato dal presidente Gabriele Bruyère si legge che «L'UPPI (Unione Piccoli Proprietari Immobiliari) ha sempre sostenuto che la riforma del Catasto deve essere
attuata proprio perché di fatto esistono situazioni con rendite catastali errate e non proporzionate alle rendite catastali dei fabbricati accatastati recentemente. Il vero problema, comunque, sostiene sempre l'UPPI, è quello della tassazione: con l'attuale e assurdo sistema di tassazione immobiliare, diventerebbe praticamente impossibile mantenere invariato il gettito, attuando la riforma del catasto ai valori di
mercato». Comunque, prosegue Bruyère « si deve riconoscere all'Agenzia delle Entrate il grande e poderoso sforzo effettuato. Ora non resta che cominciare a verificare i propri immobili anche dal punto di vista della superficie, facendo correggere ai tecnici dell'UPPI gli eventuali errori di calcolo delle planimetrie: state comunque tranquilli, per ora le rendite non cambiano!».


© RIPRODUZIONE RISERVATA