Dalle Associazioni

L’iscrizione al registro della legge 4/2013 tema centrale all’assemblea nazionale di Confai

Si è svolta l'annuale assemblea degli associati CONF.A.I. LUNEDI' 14 Settembre presso la sede sociale in Ferrara - via Darsena 128. Oltre all'esame e approvazione del conto gestione 2014 si è considerato l'iter seguito e l'importanza dell'inserimento della CONF.A.I. nella 2° parte del Registro presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della L. 4/2013. La riunione è successivamente proseguita sui rapporti che ormai intercorrono da alcuni anni con il quotidiano economico il Sole 24 Ore, di cui CONFAI si avvale della banca dati riguardante la costante evoluzione delle problematiche condominiali, e con gli argomenti che hanno completato la formazione “obbligatoria” periodica degli Amministratori di condominio – ai sensi dell'art. 71bis, lett. ‘g', ex DD.AA.CC / L. 220/2013 - (la cui scadenza, per il periodo 2014-2015 è prevista per il prossimo 09-10-2015), con le sedi periferiche collegate via ‘Skype'. Ai partecipanti verrà inviata “attestazione di partecipazione” – come previsto dalla L. 220/2012 – in modo da poterla esibire in caso di richieste che dovessero pervenire nelle assemblee condominiali dato che, il non possesso della quale, comporta per l'Amministratore, anche su iniziativa di un solo ‘condòmino', la cessazione dall'incarico.
E proprio su tale ultimo argomento si è in attesa di risposta dal Ministero di Giustizia sul perché dalla L. 220/2012 e successivamente dal Decreto n° 140/2014, siano esentati dalla “formazione annuale obbligatoria” coloro che amministrano il solo proprio condominio in cui abitano. Tenuto conto della costante evoluzione normativa: giurisprudenziale e fiscale del settore e che, su circa 1 milione di condomini censiti in Italia, in 277.000 risultavano essere in simile condizione nel 2010. Con l'84% che, pur amministrando un condominio fornito di codice fiscale, non ha presentato il Mod. 770 di fine anno all'Agenzia delle Entrate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA